martedì 12 maggio 2015

PROFITEROLE DI MONTAGNA

Sembra dolce ma non lo è...
 
 
 
Ecco la prima ricetta con cui parteciperò alla SCUOLA DI CUCINA DEL 100% GLUTEN FREE (FRI)DAY; probabilmente non sarà all'altezza, ma chi ben comincia... si diverte e ne esce soddisfatto, e questo mi basta!
Il tema di questo mese è la pasta choux.
Dato che sono appena stata in montagna e ho acquistato due prodotti locali che adoro, ovvero lo speck e un formaggio del territorio, simile alla fontina, ho pensato non fosse una coincidenza... quindi: bignè alla crema di speck, ricoperti di fonduta di formaggio, un profiterole salato di montagna!
 
INGREDIENTI
 
Per la pasta choux:
120g di acqua
60g di burro
35g di farina di riso
20g maizena
20g di fecola di patate
3 uova medie
un pizzico di sale
 
Per la crema di speck:
70g di speck
50g latte
100g di robiola
1 cucchiaino di olio di oliva
 
Per la fonduta di formaggio:
50g di fontina
50g di latte
20g di burro 
 
Preparazione dei bignè:
Fate sciogliere in un pentolino il burro all'interno dell'acqua a fuoco lentissimo; quando sarà liquido alzate la fiamma e portate ad ebollizione.
Una volta a bollore unite il mix delle tre farine tutto in una volta e continuate a mescolare per 5 minuti finché il composto sarà omogeneo e senza grumi.
Trasferite il tutto in una terrina e unite le uova una alla volta amalgamando il composto con le fruste elettriche; per ultimo aggiungete un pizzico di sale.
Dovrà avere una consistenza appena più solida rispetto a quella di una crema.
Inserite il tutto all'interno di una sac à poche e tenendola dritta, formate delle montagnette su di una teglia ricoperta di carta forno, personalmente mi trovo più comoda senza beccuccio, soprattutto se usate una sacca usa e getta.
Fate cuocere in forno già caldo a 180° per 25 minuti. 
Sfornate e fate raffreddare.
  
Preparazione della crema di speck e riempimento dei bignè:
Frullate lo speck a pezzetti con il latte, la robiola e l'olio di oliva e
inserite il composto all'interno di una sac à poche.
Con un coltellino a punta praticate un'incisione sulla parte sottostante dei bignè, in modo da poter inserire il beccuccio della sacca e procedete con la farcitura dei bignè.
 
Preparazione della fonduta di formaggio:  
Fate fondere a bagnomaria il formaggio e il burro ricoperti dal latte, continuando a mescolare, ci vorrà un po' di tempo.
 
Disponete i bignè "a montagnetta" e ricoprite con la fonduta.
Che delizia!!!
 
 

6 commenti:

  1. Un profiteroles salato! Bella idea davvero!
    Io preferisco i bignè in versione salata più che in versione dolce, pur amando maggiormente i dolci :D

    RispondiElimina
  2. un'idea ganzissima, molto elegante e suggestiva, da copiare per una cena!
    grazie per aver partecipato!

    RispondiElimina
  3. ma che brava! Sei all'altezza eccome :) Ti aspettiamo con altre ricette allora...

    RispondiElimina
  4. Wow che onore, quanti complimenti inaspettati! Una bella spinta per continuare!

    RispondiElimina
  5. all'altezza al 100% e anche di più! davvero brava!!! buona giornata

    RispondiElimina
  6. Meravigliosi e salatii: adoro, un grande prova!

    RispondiElimina